TRATTAMENTI TERAPEUTICI

Medicina estetica

10
Mercoledì
Agosto
11
Mercoledì
Agosto

Chirurgia estetica:

viaggi organizzati per i trattamenti personalizzati per viso e corpo. Il binomio chirurgia/vacanze è ormai noto alla maggior parte delle persone: si riferisce alla possibilità oggi offerta a tutti di organizzare le proprie vacanze in un determinato luogo, dove si possa anche beneficiare di cure sanitarie – di medicina estetica in particolare – a un costo inferiore a quello applicato in Italia. Sono sempre più numerose le persone che desiderano combinare viaggi e chirurgia estetica. La spiegazione va ricercata nel fatto che la chirurgia estetica – che è una branca della medicina – è diventata sempre più importante nel mondo odierno. Oggi sono aumentate in  modo netto sia l’importanza dell’aspetto fisico, della bellezza e dell’immagine, sia la ricerca continua di un ringiovanimento capace di contrastare i segni dell’invecchiamento. Desideriamo sottolineare che è possibile, talvolta, sentire parlare di vacanze per chirurgia plastica, anziché di vacanze per chirurgia estetica: in realtà  le due espressioni sono assolutamente equivalenti, in quanto la chirurgia estetica è una branca della chirurgia plastica. Per dirla in termini ancora più semplici e completi, la chirurgia plastica è quella particolare disciplina che comprende sia la chirurgia ricostruttiva sia la chirurgia estetica. I viaggi per chirurgia estetica sono pensati appositamente per coloro che desiderano correggere difetti fisionomici o della forma esteriore del corpo, sia congeniti sia acquisiti nel corso del tempo.

Cosa stai aspettando?

Prenota subito i tuoi viaggi per chirurgia estetica!

Chirurgia e vacanze:

come unire l’utile e il dilettevole trovando il proprio equilibrio sia esteriore sia psicologico.

I viaggi per chirurgia estetica hanno moltissimi benefici, non solo a livello fisico e fisiologico – basti pensare per esempio agli interventi di rinosettoplastica – ma anche in termini di autostima e sicurezza in sé stessi, attenuando paure e insicurezze, dal momento che si vanno ad eliminare quei difetti fisici con cui non si riesce a convivere serenamente. Le statistiche affermano che in Italia ogni anno vengono eseguiti oltre 600.000 interventi di correzione di piccoli o grandi inestetismi. Il problema è che tali interventi hanno, spesso, costi piuttosto proibitivi. Ecco, dunque, la ragione d’essere delle vacanze per chirurgia estetica, che uniscono un intervento di chirurgia plastica e una vacanza. Una pratica scelta prevalentemente per motivi economici e per sfruttare l’occasione per concedersi una convalescenza in un luogo lontano da casa, al riparo anche da occhi indiscreti.
Una curiosità: per quanto riguarda gli interventi di chirurgia estetica, i viaggi all’estero non sono poi così recenti: si tratta di un trend nato nei primi anni ‘80, nel primo boom della chirurgia plastica. La tendenza si è leggermente arrestata negli anni ‘90 con la democratizzazione della chirurgia, fino alla ripresa completa, oggi, grazie alla concorrenza internazionale. Non vi è alcun dubbio, infatti, che una delle motivazioni principali che spingono le persone a decidere di organizzare viaggi per chirurgia estetica siano le condizioni economiche più favorevoli offerte fuori dall’Italia. Possiamo parlare, se vogliamo, di ritocchino low cost: quel che è certo è che i viaggi per chirurgia estetica ti consentono di spendere meno soldi, di essere distante da tutto e da tutti e di trovarti in ambienti più rilassati. La condizione ideale, insomma, per effettuare interventi più o meno importanti al viso e al corpo.